Cantina Lemine – Almenno San Salvatore

Wikipedia definisce l’arte nel modo seguente: “Nella sua accezione odierna, l’arte è strettamente connessa alla capacità di trasmettere emozioni”.  Ed ancora definisce la cucina come “un’arte sinestetica, il cui messaggio passa attraverso sapori, profumi, sensazioni tattili (consistenze, temperature), sensazioni visive e, in una certa misura, anche suoni”. Spicca subito in maniera evidente che tra l’arte in senso stretto e la cucina esiste una correlazione indissolubile. Ciò che voglio trasmettere con i miei piatti è proprio questo concetto. Il cibo non come fonte esclusiva di nutrimento del corpo ma anche e soprattutto come fonte di nutrimento per lo spirito. Sì, perché ciò che a mio parere distingue l’arte da una mera rappresentazione estetica è proprio l’anima. Bellissimo ed irrinunciabile il concetto secondo cui gli odori, le sensazioni estetiche, tattili e sensoriali siano tra loro intrecciati saldamente,  ma oltre a ciò, è essenziale l’amore affinché un piatto non sia solo buono ma possa arrivare all’anima di chi lo gusta e di chi lo realizza.

Ma l’arte dell’ospitalità racchiude in sé anche il concetto dell’accoglienza e della gentilezza. Per questo motivo ho creato un locale che sia più vicino all’abitazione dei propri sogni piuttosto che ad un ristorante. La struttura infatti è ricavata da una villa completamente immersa nel verde. Superata una gradinata di scalini in cemento grezzo tra loro separati, in cima ad una collinetta si guadagna l’ingresso. Si è accolti nella cantina, che ospita circa 300 etichette. Qui viene servito l’aperitivo. Insieme ad un bicchiere di bollicine viene proposta una selezione di salumi e formaggi che di volta in volta saranno differenti a seconda delle scoperte gastronomiche dei miei viaggi. La sala è completamente chiusa da grandi vetrate, permettendo così al giardino di “entrare” prepotentemente all’interno.  ferro, vetro e legno,sono stati i materiali impiegati per le rifiniture. Si respira un aria che spazia dalla cordialità di casa all’ambiente fusion o orientaleggiante. Un grande camino del settecento, perfettamente funzionante divide poi la sala da un salottino espressamente pensato per il dopocena: whisky, sigari e distillati, o anche solo un caffè.

 Alberto Magri

  • CERIMONIE
  • Matrimoni
  • Cresime
  • Comunioni
  • Battesimi
ORARI DI APERTURA
LUNEDÌ     00.00/00.00 – 00.00/00.00
MARTEDÌ     00.00/00.00 – 00.00/00.00
MERCOLEDÌ     00.00/00.00 – 00.00/00.00
GIOVEDÌ     00.00/00.00 – 00.00/00.00
VENERDÌ     00.00/00.00 – 00.00/00.00
SABATO     00.00/00.00 – 00.00/00.00
DOMENICA     00.00/00.00 – 00.00/00.00

Pubblicato in -MANGIARE BERGAMO, Almenno San Salvatore Dove Mangiare, Almenno San Salvatore Ristoranti, RISTORANTI BERGAMO, Ristoranti Valle Imagna, Valle Imagna Dove Mangiare e ZONA DI BERGAMO

SPONSOR di Almenno San Salvatore – Vuoi sostenere la pagina del tuo comune?

INFORMAZIONI

Attività Almenno San SalvatoreNegozi Almenno San SalvatoreAziende Almenno San SalvatoreServizi Almenno San SalvatoreLocali Almenno San SalvatoreRistoranti Almenno San SalvatorePizzerie Almenno San SalvatoreItinerari Almenno San SalvatorePaese Almenno San SalvatoreComune Almenno San SalvatoreDove andare Almenno San SalvatoreInformazioni Almenno San SalvatoreNotizie Almenno San Salvatore Info Almenno San Salvatore Storia Almenno San SalvatorePersonaggi Almenno San Salvatore Numeri Utili Almenno San Salvatore Curiosità Almenno San Salvatore Popolazione Almenno San Salvatore Frazioni Almenno San Salvatore Vivere Almenno San Salvatore Informazioni Turistiche Almenno San Salvatore Almenno San Salvatore Comune Almenno San Salvatore Informazioni Almenno San Salvatore Paese Almenno San Salvatore Fotografie Immagini Almenno San SalvatoreAlmenno San Salvatore FotografieFoto Almenno San SalvatoreEventi Almenno San SalvatoreScuole Almenno San SalvatoreAssociazioni Almenno San SalvatoreHotel Almenno San SalvatoreDove Dormire Almenno San SalvatoreOggi Almenno San SalvatoreDove Mangiare Almenno San Salvatore